7 Alimenti per rinforzare i capelli

L’età avanza e tutti noi non vogliamo capacitarci che anche i capelli, fisiologicamente ne risentiranno negli anni a seguire: lo spauracchio di tutti è la perdita dei capelli, è risaputo. Ma cosa possiamo cambiare e migliorare, per attestare dei risultati tangibili per il nostro cuoio capelluto?

Innanzitutto clicca qui per aggiornamenti costanti e completi su consigli per il benessere dei tuoi capelli, della tua barba e del mondo maschile, così da non restare indietro ed essere sempre aggiornato.

Successivamente lo stress, le cattive abitudini, il poco esercizio fisico e la dieta possono compromettere in maniera più o meno permanente lo stato dei tuoi capelli. Ecco perché ho scritto questa lista su cosa mangiare per far crescere e rinforzare i capelli, in modo che tu possa apprezzare gli alimenti freschi, pieni di vita, in tutta la loro totalità.

Quanto velocemente crescono i miei capelli

In genere i capelli crescono da un minimo di 1 fino ad un massimo di 1,5 cm, e molto dipende da diversi fattori, tra i tanti vanno sicuramente menzionati:

  • Età: I soggetti più giovani riescono a crescere una folta e piena chioma di capelli in minor tempo e con una maggior lunghezza. Più avanti si procede con l’età e più i capelli crescono sempre meno doppi e meno lunghi.
  • Stato di salute: Se soffri di problemi cardio-circolatori, di pressione bassa, o sei un soggetto anemico geneticamente allora i capelli cresceranno più lentamente e più fragili. I capelli proliferano e crescono quanto più nutrimento (ossigeno) e sangue pompa nella zona circonvicina.
  • Genetica: L’alopecia androgenetica è l’atrofizzazione dei follicoli piliferi sempre più frequente nei soggetti che sono predisposti da fattori legati in maniera più o meno diretta al DNA.
  • Dieta: L’aspetto della dieta per i capelli è quello che andremo ad analizzare e che puo’ in larga parte essere migliorato, nonostante tante volte pregiudica in maniera sensibile la natura e la qualità dei nostri capelli.

7 Alimenti da mangiare per rinforzare i capelli

1. Uova

La biotina o Vitamina B8 è un micro-elemento che promuove la crescita sana e robusta dei capelli, che, se combinata ad un adeguato introito proteico è capace di far crescere dei capelli luminosi ed in salute.

Ed indovina un po’ quale cibo contiene entrambe in buone quantità e ti aiuta per questo specifico obbiettivo: sì sto parlando proprio delle uova.

I follicoli piliferi che contengono il capello necessitano di costante apporto proteico dato che la natura stessa del pelo o del capello è cheratina pura, contenuta per il 90% del capello, guarda caso si tratta esattamente di una proteina.

2. Spinaci

Forse Braccio di Ferro tutti i torti non gli aveva, nel reputare gli spinaci un alimento che garantiva straordinari poteri fisici e mentali, anche se Popeye era calvo, ma questo è un altro paio di maniche.

Gli spinaci sono pieni zeppi di sostanze nutritive che contribuiscono ad una buona condizione per i tuoi capelli e queste sono: ferro, folati, Vitamina A e C, che coadiuvate aiutano anche per affrontare i malanni di stagione e ci rendono maggiormente resistenti a qualsiasi tipologia di infezione.

La Vitamina A inoltre aiuta le ghiandole sebacee nella produzione di sebo, mantenendo il pelo umido ed idratato e dunque preservandolo dal danneggiamento o da possibili sortite funginee o batteriche.

3. Avocado

Molti lo reputano un super-food, ossia un alimento dalle spiccate proprietà nutrizionali salutari, io penso che sia una grandiosa fonte di acidi grassi polinsaturi di altissima qualità ed anche di sempre più buona reperibilità.

Se qualche decina d’anni fa sembrava essere un alimento semi-sconosciuto nel 2020 è diventata la base “grassa” da inserire in tantissime ricette e diete. Contengono in 100 grammi circa il 20% del tuo fabbisogno giornaliero di Vitamina E, che promuove l’infoltimento e la densità dei peli.

Come per le sostanze contenenti vitamine, anche l’Avocado aiuta nel suo compito di contrastare l’azione dannosa dei radicali liberi, che potrebbero danneggiare in maniera permanente ed irreversabile anche il pigmento melaninico che fornisce ai tuoi capelli il loro caratteristico colore.

4. Noci

Le noci, alla pari dell’Avocado, quando si parla di grassi buoni hanno inoltre i cosiddetti HDL (High-Density-Lipoprotein) ossia le lipo-proteine ad alta densità che sono un toccasana per chi ha problemi di Ipercolesterolemia o Colesterolo Alto.

E, oltre a fornire le quantità elevate e corrette di Vitamina E, contiene inoltre un’ampia e diversificata varietà di Vitamina B, Zinco ed acidi grassi essenziali.

Una carenza di Zinco, Vitamina B ed acidi grassi essenziali sembra essere sempre più frequente per quelli individui evidenzianti una caduta dei capelli.

5. Peperoni

I peperoni sono una straordinaria fonte di Vitamina C, la quale aiuta nel promuovere una regolare e costante crescita dei capelli e dei bulbi piliferi.

Pensa un po’, ti informerò di una cosa alla quale probabilmente non hai mai dato rilevante peso o valore: un singolo peperone giallo contiene all’incirca 5-5 volte e mezzo la quantità di Vitamina C contenuta in un’arancia. Quando ho letto quest’evidenza scientifica sono rimasto quasi pietrificato, in positivo ovviamente.

La Vitamina C regola la produzione di un materiale fantastico, che fa da collante e da lubrificante per le articolazioni e le ossa, sto parlando del collagene. Questo serve per rendere più in salute e di bell’aspetto le ciocche dei tuoi capelli, che altrimenti apparirebbero sfilacciate e fragili.

6. Gamberetti

Chi non ha mai mangiato, almeno una volta nella vita, una quantità industriale di gamberetti? Tutti penso. E se fossi a conoscenza del fatto che una porzione di gamberetti fornisce: tantissime vitamine del gruppo B, Zinco, Vitamina D e Ferro, allora lo aggiungeresti alla tua dieta settimanale.

Hai circa un’apporto del 40% del fabbisogno vitaminico gionaliero di Vitamina D, che aiuta nel processo di calcificazione osse, oltre che a dare struttura e luminosità ai tuoi capelli. Carenza di Vitamina D inoltre corrisponde, in alcuni test scientifici al 43% in più di possibilita di perdere i capelli. Dunque, un gamberetto alla settimana per le calvizie sarà un toccasana!

7. Fagioli

Se hai adottato una filosofia alimentare vegana, allora i fagioli sono il giusto compromesso tra la scelta amichevole per gli animali, ma al tempo stesso benefica per avere il giustio apporto proteico giornaliero.

Sono una buone fonte di Zinco, che da’ una grossa mano per i danni ad esempio di phon, piastre e ferri arricciacapelli, oltre che delle tinture, i quali a lungo andare compromettono l’estetica e la bellezza oltre che la struttura del capello. 100 grammi di fagioli garantiscono il 7% circa dell’apporto di Zinco del quale fai bisogno quotidianamente. 

Inoltre se ci aggiungi che non costano molto, non fai alcun danno alla tua salute dato che sono completamente vegetali e sicuri, potrebbe essere considerata la fonte proteica per eccellenza da alternare o per rimuovere in via del tutto definitiva: carne, uova e latticini.

Autore dell'articolo: Francesca Gori