A cosa serve una dashcam per auto

Per poter limitare i problemi riscontrati sulle strade, è ora possibile acquisire gadget per auto che possono aiutarti. La dashcam, ad esempio, è un piccolo gioiello di tecnologia che va di gran moda tra gli automobilisti.

Cos’è la dashcam

La dashcam non è altro che una telecamera per auto . Può essere posizionata nella parte anteriore, su cruscotto o parabrezza, e posteriore di un’auto. Viene utilizzata per filmare la tua guida e quella delle auto intorno a te. È una specie di scatola nera che può servire come prova in caso di incidente. È molto richiesta dalle compagnie assicurative che offrono interessanti sconti mensili a coloro che lo prendono come opzione.

Lo sconto viene effettuato tenendo conto che:

  • la loro presenza riduce il rischio di frode assicurativa . Facilita inoltre l’elaborazione dei file e l’identificazione dei responsabili in caso di controversia.
  • le statistiche hanno dimostrato che gli automobilisti che guidano con una dashcam adottano una guida più attenta . Sapendo di essere osservati, si comportano in modo meno rischioso al volante e presentano un tasso di perdita inferiore del 15% rispetto alla media.

Può anche servire come prova per dimostrare colpe in eventuali incidenti stradali, tanto che è usata anche da molti motociclsti.

Viene anche utilizzata per filmare eventi insoliti che possono aver luogo sulla strada, corse oppure il semplice panorama. Anche i professionisti della strada trovano usano le dashcam e i loro filmati spesso vengono messi in rete, ad esempio polizia o vigili del fuoco. Con la sua capacità di archiviare l’avanzamento di un viaggio, viene registrato ogni tour o fermata effettuata con l’auto.

Come funziona la dashcam?

La dashcam può essere collegata all’accendisigari. Se sei bravo a collegare i circuiti elettronici, puoi anche collegarla direttamente alla scatola dei fusibili. Per quanto riguarda il suo funzionamento, hai la possibilità di programmare il tempo di registrazione di ciascun video. Il sistema GPS e il parchimetro che lo compone possono informarti con precisione del luogo, della data e dell’ora in cui è stato girato il video.

La piccola telecamera può registrare diverse sequenze e quindi cancellarle automaticamente se non si verificano incidenti. Tuttavia, il dispositivo ha un sistema che viene attivato istantaneamente, quando si frena improvvisamente o se l’auto viene colpita. I 10 minuti prima della collisione vengono quindi incisi nella memoria della telecamera. Per poter recuperare le immagini, dovrai collegarle al tuo PC o al Wifi, se la dashcam è efficiente. Esistono anche delle piccole dashcam o telecamere montate sulla parte posteriore di auto o bus, telecamera per retromarcia (http://dashcam.altervista.org/telecamere-auto-retromarcia/), molto utile quando si devono fare manovre con mezzi pesanti e la visuale è limitata.

L’utilità della modalità parcheggio

Alcune dashcam hanno una modalità di parcheggio che sfrutta un rilevatore di movimento montato sulla cam. Questa modalità può essere attivata quando si parcheggia. Servirà da videocamera di sorveglianza . In quartieri incerti, sarà un accessorio di sicurezza molto utile. Se un ladro si avvicina troppo alla tua auto, la videocamera lo filma.

È il rilevatore di movimento che reagisce in anticipo prima che la videocamera inizi le riprese. È quindi un buon modo per identificare le persone maligne. Se la tua dashcam è efficiente, può persino trasmettere il video al tuo telefono. Ciò richiederà che la dashcam sia connessa ad una rete wifi.

Alcuni modelli sono dotati di G-sensor ovvero un sensore che invia un allarme in caso di movimento o scossone dell’ auto. In pratica una specie di allarme che viene inviato allo smartphone del proprietario dell’ auto per avvertilo che qualcuno sta tentando di rubare l’auto o di danneggiarla.

Autore dell'articolo: Alfredo Corona