Come costruire un gazebo nel tuo giardino

Costruire un gazebo in giardino non è semplice, occorre avere qualche conoscenza di base e un po’ di manualità. Tuttavia, non è un’impresa impossibile, se vuoi provare a farlo da solo però, dovrai tenere in considerazione alcuni aspetti, tra cui quello legato ai regolamenti edilizi e condominiali. Come suggeriscono su www.instapro.it, è importante costruire un gazebo che rispetti i regolamenti edilizi e che abbia una struttura portante sicura e stabile. Scopriamo nel dettaglio come fare.

Perché realizzare un gazebo in giardino?

Il gazebo è una struttura che contribuisce all’arredo del giardino, creando uno spazio coperto in cui trascorrere dei momenti piacevoli in compagnia. Tra i vantaggi c’è quello di aumentare il valore della casa, in quanto, la presenza di questo tipo di struttura, viene considerata un elemento aggiuntivo molto importante. Infatti, installando un gazebo in giardino, è possibile avere maggiore spazio fruibile fuori casa e utilizzarlo nel migliore dei modi. Ad esempio, durante l’estate, svolgere qualsiasi attività protetti dal sole, oppure, durante il periodo invernale, essere protetti dalla pioggia, se si decide di chiuderlo nei lati.

Come costruire un gazebo da giardino

Il gazebo da giardino può avere tre forme: circolare, quadrato e rettangolare. Le dimensioni dipendono dallo spazio a disposizione sui cui allestirlo. È importante, quindi, prima di iniziare a crearlo, valutare bene le misure della struttura che si andrà a realizzare, per essere sicuri di non andare a limitare troppo lo spazio in giardino se, quest’ultimo è particolarmente piccolo. Ma vediamo come costruire un gazebo, dalla scelta dei materiali ai passaggi per la sua realizzazione finale.

Scelta dei materiali

La struttura portante e il tetto possono essere costruiti utilizzando materiali di varia natura. Il legno, è la scelta più classica e adatta a chi cerca una struttura elegante, il suo costo dipende dall’essenza scelta e dal livello di verniciatura della struttura con un impregnante. Per una gazebo molto resistente, è possibile optare per i metalli come ferro, acciaio e alluminio, che assicurano leggerezza e robustezza. Il costo varia in base al diametro dei tubolari, dalla presenza o meno di trattamenti di zincatura e verniciatura e dal metallo scelto.

Preparare gli ancoraggi

Dopo aver scelto dove costruire il gazebo, bisogna usare una rotella metrica e dei paletti per delineare il perimetro della struttura e preparare il terreno per inserire i pali portanti che faranno da sostegno alle pareti e al tetto. Ci sono diverse considerazioni da fare riguarda la tipologia di terreno e la pavimentazione alla quale fissare la struttura. Se i pali vanno conficcati nel terreno, bisogna scavare buche molto larghe e profonde da riempire con la terra di scavo o con del cemento, per assicurare maggiore stabilità. Se si preferisce una pavimentazione come la palladiana o uno zatterone di cemento bisogna usare tasselli e piastre di ancoraggio in metallo. Se, invece, si desidera avere un gazebo amovibile, basta usare sostegni in gomma o metallo, in cui infilare i pali della struttura e poggiarli a terra. Questa soluzione è poco stabile in caso di vento forte o temporali.

Il montaggio

Dopo aver fissato i pali di sostegno a terra, bisogna procedere realizzando i montanti superiori e i travetti di collegamento inferiori, due per lato. Se la struttura è in legno, basta segare due assi di legno, mentre, se in metallo, tagliarlo per la distanza che intercorre tra i due pali. Bisogna realizzare dei fori sulle assi di collegamento e sui pali portanti, in cui inserire le viti e fissarle alla struttura con dei bulloni. Si procede realizzando i traversi a sostegno della copertura, anche questi fissati con viti e bulloni. Fatto ciò, si passa alla realizzazione e montaggio di eventuali pareti laterali che, possono essere realizzate in tessuto, con delle lastre in policarbonato o con teli in PVC che, offrono isolamento termico e permettono di godersi il gazebo anche nei mesi più freddi.

Realizzare il tetto

Il tetto del gazebo può essere piatto, inclinato da un lato o a due o più acque, quest’ultimo molto simile alla copertura di una qualunque abitazione, con pendenza eguale sui quattro lati. Per i materiali, vale lo stesso discorso delle pareti laterali. È possibile utilizzare teli in tessuto, teli in PVC, resistenti e impermeabili; lastre in policarbonato, pannelli in legno MDF, oppure, soluzioni in muratura come tegole o coppi.

Non sei sicuro di voler costruire da solo il tuo gazebo?

Vuoi sapere come costruire un gazebo professionale per il tuo giardino ma preferisci far svolgere i lavori ad una ditta esperta? Online puoi trovare diversi siti per l’acquisto di gazebi professionali in ferro o legno, con consegna direttamente a casa tua. Se preferisci essere seguito anche durante il montaggio, per una resa ottimale e il massimo della resistenza, puoi invece contattare una ditta specializzata. Se vuoi, puoi prendere ispirazione e scoprire il modello più adatto per il tuo giardino tra questi gazebi pvc su misura della Tensonova: una gamma di gazebi professionali dallo stile moderno e con la possibilità di montaggio da parte dei loro tecnici.

Autore dell'articolo: hf3ru7fa