Come fare pubblicità con le matite personalizzate

Le matite personalizzate sono un modo economico e pratico di fare pubblicità alla propria azienda, oltre a costituire un gadget gradito a tutti, sia che si abbia a che fare con adulti sia con bambini.
Si tratta di un gadget che può essere portato con sè a fiere e convegni, pronto per essere distribuito ai potenziali clienti, ma può anche essere presente all’interno del nostro ufficio o studio, magari in postazioni già preparate contenenti le confezioni di matite personalizzate con cui omaggiare coloro che sono già nostri clienti.

Come personalizzare le matite

Possiamo scegliere tra diversi tipi di matite da personalizzare: può trattarsi delle classiche matite di legno, dal tratto nero oppure colorato, ma anche di quelle in metallo, con le mine intercambiabili, oltre a quelle dotate di gommino nella parte superiore. Tutte queste matite possono essere dotate del nome della nostra azienda, che andrà stampato tramite il metodo della stampografia; ma si può anche pensare di accompagnare queste matite personalizzate con scatoline, astucci e portamatite magari di cartoncino (che sarebbe la soluzione più ecologica) o di stoffa, con la nostra pubblicità impressa sopra.
Ciò consentirebbe di farci pubblicità sia attraverso le matite che la scatola che le contengono, ampliando la comunicazione visiva recante il nostro logo; su internet possiamo trovare tante offerte interessanti a proposito della personalizzazione dei gadget, incluse matite e astucci vari.
Un’altra idea è di accompagnare le nostre matite personalizzate a dei piccoli block notes, che potrebbero essere utili, ad esempio, per prendere appunti a fiere e congressi o per intrattenere una clientela costituita da bambini in una sala d’attesa; anche il block notes recherebbe il nostro logo, ovviamente.
Le matite personalizzate possono contenere diverse informazioni relative al nostro brand, quali ad esempio il logo dell’azienda, l’indirizzo del sito web, l’indirizzo fisico, i contatti telefonici e mail, oltre al logo di social network come Facebook e Instagram con l’hashtag della nostra azienda; tutti questi dati possono essere stampati sia sulla superficie della matita, che sulla confezione che andrà a contenere il nostro gadget.
A proposito dell’astuccio contenitore, va detto che è preferibile puntare su materiali naturali come la carta, così da dimostrare anche interesse per le tematiche legate all’inquinamento e alla salvaguardia del pianeta; va bene farsi pubblicità, ma se si può mostrare anche il proprio lato green, tanto meglio!

Diverse matite per diversi clienti

Ma ovviamente, bisogna pensare che a diversi clienti possano corrispondere diversi tipi di matite personalizzate.
Nel dettaglio si può dire che se i clienti a cui donare il nostro gadget sono professionisti, possiamo pensare a matite nere sobrie e formali, che possono essere utilizzate anche all’interno del proprio lavoro contribuendo a comunicare serietà e inappuntabilità.
Se invece i clienti sono professionisti, sì, ma legati a professioni meno seriose e formali, ad esempio legati a studi grafici e di design, si può optare per matite colorate, dalle forma più inusuali, così da trasmettere l’aspetto più giocoso del proprio lavoro.
Se i clienti, poi, sono bambini (nel caso di studi medici, dentistici, eccetera), le soluzioni sono davvero tante: si può pensare a piccoli kit che contengano matite colorate con astucci, temperamatite, pupazzetti, block notes per disegnare e album da colorare e tante altre soluzioni, che possono servire a intrattenere i bambini magari in sale d’attesa dotate di apposite postazioni.
Se i clienti invece fossero studenti, si può optare per matite classiche di legno accompagnate da frasi motivazionali, con piccoli block notes o quaderni utili per prendere appunti.

In definitiva, si può affermare che le matite personalizzate (scopri tutti i modelli https://www.professionalpins.com/categoria-prodotto/matite-personalizzate/) costituiscano un gadget senza tempo, adatto a tutta una serie di clienti e potenziali tali, ma anche particolarmente consigliato per le aziende, in quanto sono molto economiche, ma consentono molte personalizzazioni di sicuro effetto.

Autore dell'articolo: Francesca Gori