Compro oro: vantaggi, svantaggi e funzionamento

Con la dicitura compro oro ci si riferisce ad una particolare struttura – gestita da un esperto orafo – in grado di valutare i preziosi di cui ti vuoi disfare e ritirarli dietro il pagamento in contanti. In sostanza, quella del compro oro è una soluzione efficiente per fare soldi nei momenti di difficoltà oppure per togliere dalla propria casa ogni tipo di gioiello, che sia una catenina oppure un orecchino, non più gradito, a prescindere dalla motivazione effettiva.

In tal senso, sul sito internet https://www.vendereorousato.com/ è possibile trovare un compro oro che offre diversi servizi e vantaggi, quali meccanismi di valutazione brevettati come Il sistema Oro Sicuro, che si basa su una trasparenza totale da parte dell’orafo, che ti mette al corrente sulle operazioni che saranno portate in essere, ritirando solo l’oro effettivamente estratto, restituendo altri materiali non richiesti: per garantire infine il lavoro eseguito, al venditore viene consegnato un certificato di estrazione dell’oro, insieme alla pesata che dimostra l’effettiva quantità estratta.

Rivolgersi ad un compro oro è sicuro?

Visto il meccanismo illustrato, è facile avere timore a rivolgersi a sistemi del genere per diverse ragioni. In prima battuta, solitamente chi si rivolge a sistemi di compro oro è una persona in difficoltà economica, con una grossa pressione e paura di disfarsi dei suoi preziosi. Naturalmente, ad alimentare certe paure ci sono anche storie di cronaca oppure di persone che hanno sperimentato la truffa di un compro oro. Per questo motivo, è bene rivolgersi ai professionisti del compro oro – garantiti e certificati – come quelli di OroEtic, che offrono sistemi per cui la tua vendita è tutelata.

Lo scopo del compro oro, infatti, non è nient’altro di effettuare una compravendita: l’orafo acquista l’oro ad un prezzo più basso di quello del mercato, per rivenderlo oppure per trasformarlo in nuovi gioielli da rivendere, garantendo nello stesso momento una liquidità immediata a chi vende il prezioso, facendolo dunque contento e appianando le sue problematiche economiche senza privarsi di un oggetto fondamentale come l’auto o la casa.

Come stare sicuri rivolgendosi ad un compro oro

Come l’esperienza e la trasparenza di OroEtic insegnano, la cosa migliore – una volta capito il funzionamento di questi sistemi – è quello di interfacciarsi direttamente con il proprietario dell’azienda e richiederne le certificazioni o testimonianze di altri clienti. Il compro oro infatti deve essere massimamente trasparente, mettendo a disposizione di ogni cliente che lo richieda i propri documenti abilitativi alla compravendita dell’oro, regolata infatti da alcune leggi speciali. Inoltre, è bene chiedere anche la regolarità della costituzione societaria, attestata tramite visura camerale e partitva IVA.

Fondamentale è la licenza della questura che abilita il compro oro all’esercizio, insieme al certificato di iscrizione all’OAM. Se il negoziante mostra questi documenti, è possibile dunque operare in tutta tranquillità in quanto la provenienza e la sicurezza di essere pagati è certa. In ultimo, è bene scegliere il compro oro in base alla quotazione dell’oro stesso. Non tutti sanno, infatti, che l’oro è soggetto alle stesse regole di mercato di altri asset e titoli azionari.

Ne deriva dunque che i compro oro variano le loro tariffe in base alla quotazione dell’oro stesso e, per questo motivo, è possibile informarsi prima sulle oscillazioni dello stesso in modo da capire se l’orafo con cui interloquite è intenzionato a spillarvi soldi o fare un buon lavoro. In sintesi, infatti, il funzionamento del compro oro è anche un gioco di contrattazione.

Autore dell'articolo: Francesca Gori