Container abitativi: cosa sono e quali sono i vantaggi

I container abitativi sono una vera opzione rispetto alla costruzione tradizionale. Sebbene non sia una vera e propria costruzione ecologica se la confrontiamo con altri modi di costruzione (utilizzando risorse locali, ecc.).

Oggi l’edilizia industrializzata sta guadagnando terreno contro il cemento e il mattone di una vita. Perché aspettare 1 anno per costruire una casa se puoi averlo in 3 mesi? Perché costruire una struttura usando enormi quantità di acqua ed elettricità quando è possibile riutilizzare una struttura in acciaio resistente e duratura?

Le case container offrono questi vantaggi, e molti altri, che sono interessanti quanto sconosciuti.

Il container abitativo fornisce tutta la parte strutturale della casa ed è portante, questo di solito in materiali significa un risparmio del 50% rispetto a una costruzione tradizionale.

Quindi, se stai cercando un’opzione economica ed ecologica con una grande personalità per rendere la tua casa, i container abitativi possono essere una buona opzione.

Ma procediamo con ordine ed andiamo a conoscere un po’ meglio questa forma di costruzione.

Container abitativi: tutto quello che c’è da sapere

La prima cosa che salta all’occhio è l’enorme risparmio che si può avere optando per questa tipologia di casa.

I container abitativi sono ecologici poiché sono realizzati con contenitori rimossi dall’uso normale, ma ancora utili per costruire una casa.

Ovvio che molta meno l’energia spesa nel riutilizzo di qualcosa che nella costruzione da zero o nel riciclaggio di tutto il metallo.

Questo riciclo di contenitori in acciaio per la struttura della casa è uno dei principali vantaggi ambientali, perché riciclando le unità viene dato loro un nuovo utilizzo ed il loro accumulo viene evitato.

Dov’è il minor dispendio energetico nell’uso dei container abitativi?

Un altro vantaggio ecologico di un sistema di costruzione prefabbricato e modulare è il riduzione del consumo di energia utilizzato durante il processo di costruzione .

A differenza della costruzione tradizionale, dove il consumo di energia è molto più elevato durante la produzione di materiali classici come cemento armato, mattoni, ecc.

La costruzione di case container richiede un consumo molto più basso perché la struttura è già è realizzato e le finiture interne generalmente utilizzano cartongesso e isolamento ecologico a bassa energia incorporato nella sua fabbricazione.

E come si comportano i container abitativi per l’uso dell’acqua?

Se conosci qualcosa della costruzione tradizionale, saprai che è necessario un costante consumo di acqua per la realizzazione di malta o miscele di calcestruzzo durante il processo di costruzione.

Nelle case modulari realizzate con contenitori , questi consumi idrici sono ridotti al minimo perché l’assemblaggio è interamente prefabbricato e asciutto.

Per coloro che pensano a alternative più sostenibili alla costruzione tradizionale, pensare all’edilizia riducendo il consumo di acqua durante il processo di assemblaggio è un’altra condizione importante da considerare dall’inizio del progetto.

Com’è l’efficienza energetica dei container abitativi?

Implementando un sistema di costruzione pensato e progettato con criteri di efficienza energetica, vengono costruite case che risparmiano energia.

Una casa che risparmia energia è una casa più ecologica e responsabile per l’ambiente perché le emissioni di CO2 prodotte dalla generazione di energia elettrica sono ridotte.

Il risparmio sul consumo di elettricità non è importante solamente per il portafoglio, ma anche perchè equivale ad un prendersi cura del nostro ambiente.

Cosa tenere conto nella costruzione dei container abitativi?

Ecco qualche dritta che potrebbe esserti estremamente utile.

  • Chiedi consiglio. È importante consultare gli architetti con esperienza in questo sistema di costruzione per realizzare un progetto adattato alle tue reali esigenze.
  • Isolamento. Scegli bene l’isolamento esterno ed interno. Una casa costruita con container deve essere costruita tenendo conto dell’isolamento termico adeguato per offrire buone condizioni di comfort interno e per l’efficienza nel risparmio energetico.
  • Materiali. Utilizzare materiali sani ed ecologici per la costruzione. E’ importante l’uso di materiali nell’isolamento e nelle finiture provenienti da fonti riciclabili e naturali. È possibile utilizzare lana di roccia, fibre di legno o sughero nell’isolamento. Nelle finiture, pannelli di gesso, vernici per legno o minerali sono buone opzioni per rendere la casa una costruzione davvero ecologica.

Autore dell'articolo: Alfredo Corona