Differenze fra Amazon e Alibaba, imperi dell’e-commerce

Partiamo da un presupposto: come è facile intuire, nella sfida Amazon vs Alibaba ad uscire vincitrici sono entrambe le piattaforme, potendo contare su specificità molto diverse tra loro. Tutto dipende pertanto dalle necessità
che l’utente ha e dal tempo in cui vuole ricevere la merce acquistata.
In alcuni casi, infatti, Amazon garantisce tempi di consegna molto più piccoli rispetto ad Alibaba anche se questo secondo e-commerce può offrire agli utenti la possibilità di acquistare prodotti di marchi famosi
che in alcuni casi non sono presenti su Amazon. Senza alcun dubbio, entrambe le piattaforme in epoca Covid-19 hanno vissuto e stanno continuando a vivere un momento di fortissima espansione.

Sono molti infatti le persone che hanno deciso di acquistare direttamente online anche oggetti che prima non avrebbero mai pensato di ordinare in rete. C’è da scommettere quindiche nel prossimo periodo entrambi gli e-commerce continuino a registrare il segno più, mettendo a disposizione degli utenti servizi sempre più all’avanguardia e in grado di soddisfare ogni genere di richiestada parte degli acquirenti.
Quando si parla di e-commerce non si può fare a meno di pensare ad Amazon e Alibaba.

I due colossi della vendita online rappresentano un vero e proprio punto di riferimento di idee di performance e di affidabilità, per una sempre più grande fetta di consumatori che decide di optare per gli acquisti in rete,
sempre più vantaggiosi in termini di rapporto tra qualità e prezzo.

Ma quali sono le differenze tra Amazon e Alibaba?

In primo luogo, è necessario tenere conto del fatto che Amazon rientra nella categoria “rivenditori”. In buona sostanza, si tratta di un luogo virtuale in cui si ha la possibilità di acquistare prodotti nuovi o usati a seconda delle specifiche esigenze. Alibaba, invece, è a tutti gli effetti un intermediario tra venditori e acquirenti. Amazon inoltre prevede anche la possibilità di sottoscrivere un programma fedeltà per i clienti più assidui e mette a disposizione una piattaforma streaming ben fornita e a dir poco concorrenziale. Nella logica Amazon vs Alibaba è opportuno specificare che il funzionamento del secondo assomiglia molto di più a quello dell’altro gigante del commercio online: eBay.

Differenze tra Amazon e Alibaba

  • vendita diretta vs intermediazione
  • servizi, programma fedeltà e piattaforma streaming per gli utenti
  • mercato libero a pagamento

Vendita diretta vs intermediazione

Come anticipato poco sopra, Amazon vende direttamente agli acquirenti ogni genere di prodotto.
Il margine di profitto non è grande e il magazzino è davvero molto vasto e diffuso.
Ciò garantisce la possibilità di riuscire ad accontentare ogni genere di richiesta da parte degli utenti in tempo pressoché reale.

In termini molto pratici, ogni utente ha la possibilità di scegliere il prodotto
che desidera e di riceverlo a casa propria nel minor tempo possibile, essendo già a disposizione di Amazon e dunque pronto per la spedizione.
In alcuni casi, Amazon mette a disposizione di alcuni specifici rivenditori
anche una piattaforma dedicata in modo tale da evitare di dover tenere nei propri magazzini prodotti eccessivamente costosi.

In questo modo, evita di fare i conti con una contrazione del profitto, prevedendo anche una commissione
che, seppur piccola, garantisce comunque un guadagno al momento della vendita.

Programma fedeltà

Nell’analisi delle differenze tra Amazon e Alibaba è opportuno tenere conto
che il primo portale di e-commerce mette a disposizione degli utenti anche un vero e proprio programma fedeltà chiamato Amazon prime.

Attraverso la sottoscrizione di un abbonamento ad un prezzo pressoché irrisorio, gli acquirenti avranno la possibilità di beneficiare sia di consegne più rapide di quelle tradizionali che di una linea selezionata di prodotti elettronici.
Non solo: attraverso questa opzione, gli stessi utenti potranno avere l’accesso da una libreria media molto vasta con musica, film e libri a volontà.

Mercato libero a pagamento

A differenza di Amazon, Alibaba non è altro che un intermediario tra venditori e compratori.
Come accennato, quindi, il meccanismo che lo regola è molto simile a quello di eBay.

In buona sostanza, mentre Amazon vende direttamente i prodotti, Alibaba mette in contatto compratori e venditori e il suo guadagno viene generato attraverso gli investimenti in visibilità fatti proprio da questi ultimi.
Tra l’altro, è bene tenere conto del fatto che Alibaba offre la possibilità di contare su una vetrina virtuale sia ai piccoli venditori che ai grandi marchi. In questo specifico caso, il guadagno viene generato, oltre che dai canoni annuali, anche dai depositi.

Altro aspetto da non trascurare riguarda il fatto che, al contrario di Amazon, Alibaba rappresenta uno strumento finanziario particolarmente interessante. Aliplay, lo strumento di pagamento della piattaforma, ad esempio, protegge i compratori ed è a dir poco competitivo in tutto il mercato online. Per non parlare poi del micro-credito che Alibaba mette a disposizione di specifici debitori.

Autore dell'articolo: Alfredo Corona