Quale impianto di riscaldamento è più conveniente

Scegliere un impianto di riscaldamento per la casa è un passaggio importante durante la fase di ristrutturazione. Bisogna optare per il progetto giusto che permetta di avere il miglior comfort possibile nell’ambiente domestico, con dei costi sostenibili e per questo conoscere le varie opzioni possibili può aiutare a facilitare la decisione finale.

Scegliere un nuovo sistema di riscaldamento da realizzare ex novo o in sostituzione del precedente è qualcosa da analizzare in modo approfondito, considerando alcuni fattori e diverse caratteristiche per trovare l’impianto che possa rispondere alle proprie esigenze.

In questa guida, per la cui stesura abbiamo consultato diversi professionisti del settore, tra cui un servizio idraulico a Genova che puoi contattare su questo sito, potrai trovare tutte le opzioni migliori per la scelta dell’impianto di riscaldamento più conveniente.

Impianto di riscaldamento con caldaia a condensazione

Una delle soluzioni più comuni è la caldaia a condensazione a gas. Si tratta dell’opzione ideale se si desidera sostituire il prodotto precedente e si cerca un modo efficiente per avere un buon impianto di riscaldamento con acqua calda. Le caldaie a condensazione vanno bene per appartamenti e per case indipendenti. Scegliere questa alternativa consente di cambiare soltanto la caldaia potendo mantenere eventuali radiatori già presenti in casa.

Rispetto ai modelli più vecchi, le moderne caldaie a condensazione hanno un prezzo leggermente più alto, compensato però dai risparmi in bolletta distribuiti nel tempo. Se ad essa, poi, si abbina un impianto fotovoltaico con pannelli solari, si può risparmiare ancora di più. Scegliere una caldaia a condensazione è una buona idea per chi non vuole sostituire termosifoni e radiatori già presenti, oltre a non avere troppo spazio disponibile per un nuovo impianto di riscaldamento.

Inoltre, questa opzione permette di avere un buon rapporto tra la qualità, il costo e le prestazioni, oltre ad essere la soluzione perfetta per chi ha un’abitazione situata in una zona dove non si dispone dell’allaccio alla rete del metano, visto che la caldaia a condensazione può essere alimentata con GPL o gasolio.

Impianto di riscaldamento con pompa di calore

Chi sceglie un impianto di riscaldamento con pompa di calore, opta per una soluzione più “green”, eliminando gli inqunanti combustibili fossili e i fumi di scarico. Questo sistema di riscaldamento funziona con l’energia elettrica che agisce sfruttando l’energia termica che si trova naturalmente nell’aria, nell’acqua o nel terreno per convertirla e generare calore e riscaldare l’acqua delle tubature domestiche.

Durante l’estate, la medesima pompa di calore, se dotata di pannelli radianti e deumidificatori, si trasforma in un condizionatore, ideale per rinfrescare gli ambienti. Una pompa di calore riesce a produrre fino a 6 volte più energia di quella consumata, permettendo quindi di risparmiare sul costo dell’energia.

Insomma, questo sistema di riscaldamento comporta numerosi vantaggi che è bene considerare, anche se a fronte di un costo più alto.

Tuttavia, questo sistema di riscaldamento non è particolarmente adatto a chi vive in aree molto fredde, o per case che non hanno un isolamento ottimale. Infine, collegando la pompa di calore a dei pannelli solari, vengono ulteriormente ridotti i costi dell’energia elettrica, aumentando invece la sostenibilità.

Sistema di riscaldamento ibrido

Per edifici situati in zone molto fredde, si può optare per un sistema di riscaldamento ibrido, con una pompa di calore abbinata alla caldaia a condensazione.

L’impianto verrà gestito da un sistema intelligente capace di scegliere quale fonte attivare a seconda della temperatura esterna e del fabbisogno familiare. Installare un impianto di riscaldamento con sistema ibrido permette di risparmiare notevolmente (fino al 40%) rispetto alla scelta di un sistema più tradizionale.

Impianto di riscaldamento con caldaia a biomassa

La caldaia a biomassa è un tipo di prodotto che sfrutta un combustibile di origine naturale come il legno o il pellet. I costi dell’installazione piuttosto alti saranno presto compensati dal risparmio derivante dalla fonte di combustione, decisamente più economica rispetto al metano o all’energia elettrica.

Scegliere un impianto di riscaldamento con caldaia a biomassa è la soluzione ideale per chi vive in aree non coperte dalla rete del gas ma non desidera essere dipendente da altre fonti come GPL o gasolio. Inoltre, la caldaia a biomassa è perfetta per chi ha ampio spazio a disposizione nel quale stoccare la fonte combustibile e al tempo stesso desidera un minore impatto ambientale.

La gestione di questa tipologia di sistema di riscaldamento è comoda e semplice, con un costo decisamente minimo.

Autore dell'articolo: Francesca Gori