Quali sono le principali regole della Scrittura SEO?

• SEO copywriting: le regole per la scrittura di contenuti ad hoc

Nell’ambito del seo copywriting, il copywriter, al fine di produrre testi di qualità, rispettando tutti i parametri di scrittura richiesti dal committente, dovrà sottostare a tutta una serie di regole in grado di migliorare il posizionamento dell’articolo nei principali motori di ricerca.

La redazione di un contenuto “in piena regola” è il primo passo per assicurarsi un posizionamento adeguato su Google o su Bing, ossia i motori di ricerca maggiormente utilizzati dagli utenti. Il raggiungimento di un simile obiettivo, però, è reso possibile proprio dal rispetto delle regole della scrittura SEO.

• La qualità dei contenuti

Indipendentemente dall’impostazione grafica del contenuto testuale, redatto secondo le regole e i dettami del linguaggio HTML, un testo presentante contenuti di bassa qualità verrà letto da ben pochi utenti.

La qualità del contenuto testuale, infatti, rappresenta il primo parametro da considerare ai fini della redazione di un testo. Ciò vale indipendentemente dall’argomento trattato: un contenuto scritto correttamente, privo di errori sintattici, grammaticali e trattante argomenti interessanti, permetterà di aumentare il traffico verso il sito web, con la conseguenza che, in caso di monetizzazione del portale, potranno aumentare anche i guadagni derivanti dalle inserzioni pubblicitarie.

• L’utilizzo delle keywords

Utilizzare le keywords, purché in modo ordinato e con cognizione di causa, è un’altra regola basilare della scrittura di contenuti SEO.

Le keywords consistono in parole chiave in grado di richiamare l’attenzione dell’utente durante la lettura. E non solo. Il ruolo delle keywords è anche quello di spingere l’algoritmo dei motori di ricerca a restituire il proprio sito tra i primi risultati individuati. Ma attenzione: riempire un testo di parole chiave potrebbe avere un effetto controproducente. Meglio agire con parsimonia.

• La formattazione del testo

Un aspetto particolarmente rilevante, nell’ambito del SEO copywriting, è redigere i testi adottando una formattazione adeguata. Per intenderci, l’inserimento di parametri specifici di formattazione permetterà di restituire risultati grafici ben precisi, variabili proprio in base alla scelta dei parametri suddetti.

Tra questi troviamo i tag title, la metadescription, l’inserimento di elementi in grassetto, corsivo o sottolineato, l’inserimento di elenchi puntati, delle tabelle e di qualsiasi altro elemento in grado di impreziosire la qualità grafica del testo; dopotutto, anche l’occhio vuole la sua parte!

• L’inserimento di link verso siti esterni

Un modo utile per redigere un contenuto SEO di qualità, rimanendo sempre nell’ambito delle regole della Search Engine Optimization, è quello di inserire link autorevoli all’interno dei propri testi.

L’inserimento di link consentirà di aumentare il traffico sia verso il proprio sito che verso il portale di rimando del link; oltre a ciò, la giustapposizione del collegamento, rimandante a un approfondimento più accurato, permetterà al gestore del blog di aumentare la fidelizzazione dei propri lettori, questi ultimi consci del fatto di aver individuato informazioni utili all’interno di siti di qualità.

• L’importanza dei titoli degli articoli

Infine, un ultimo aspetto fondamentale nell’ambito della redazione di contenuti SEO-friendly è l’uso di titoli adeguati per denominare i propri testi.

Il titolo, specie se contenente una o più keywords primarie, consentirà all’articolo di scalare più rapidamente le posizioni nei motori di ricerca, con tutte le conseguenze del caso.

Ecco per quale motivo, prima di pubblicare un testo in un blog, è bene valutare con cura la scelta del titolo, ben sapendo che tale scelta potrà aumentare o diminuire la visibilità dell’articolo.

Autore dell'articolo: Francesca Gori