Scoprire di avere le blatte morte in casa

Le blatte in casa sono una delle sorprese peggiori. Purtroppo molto spesso quando se ne vede una che gira circospetta e sbuca da sotto un mobile, si può avere la certezza quasi assoluta che è la prima di un’intera colonia pronta a invadere ogni angolo buio della casa.

Capire come combattere le blatte è importantissimo perché oltre che vettori di infezione, tendono anche ad essere animaletti antipaticamente infestanti, con una passione particolare per lo sporco e per le dispense.

Come uccidere le blatte e non risolvere il problema

Quando ci si trova di fronte all’ inquietante presenza di una blatta in casa, il primo pensiero che si ha in mente è quello di spruzzare insetticida.

Si tratta di una vittoria piuttosto illusoria, perché se il veleno ne uccide una persino una schiera che gira per casa non arriva assolutamente al loro nido e purtroppo gran parte degli insetticidi agiscono rapidamente e quindi non riescono neanche ad avvelenare le altre compagne.

Mettere la polvere velenosa in terra funziona abbastanza bene ma non è la risposta al problema se questo è come eliminare le blatte. Questi insetti si accorgono abbastanza rapidamente se un percorso è pericoloso ma soprattutto i residui finiscono inevitabilmente nelle nostre narici. In alcuni casi possono avere brutte conseguenze, soprattutto se ci sono animali domestici e bambini.

Come eliminare le blatte in casa e avvelenare i tuoi cari

Scegliere le bombolette fumiganti sicuramente è una soluzione molto efficace per eliminare le blatte, ma mette di fronte a un piccolo problema che non è sempre così tanto trascurabile: la casa finisce per essere riempita di veleni che non se ne vanno via da soli.

Quindi d’ora in poi ogni cosa che toccherai sarà sempre un po’ pericolosa e causerà irritazioni a gola e occhi anche dopo parecchi mesi.

Come debellare le blatte senza rimetterci la salute

Il meccanismo di diffusione delle blatte è relativamente semplice. Una o più si spostano come scout e scoprono nuovi luoghi, le altre, non tanto per un meccanismo di collaborazione ma semplicemente perché sono tremendamente furbe, finiscono per seguirle e il risultato è che un angolo buio e umido diventa il posto ideale per un nido.

Quai, nel giro di pochi giorni cominceranno a sbucare decine se non migliaia di larve pronte a trasformarsi ad una velocità incredibile e a sfruttare tutto il territorio a loro disposizione. Ecco perché si deve capire come stanare le blatte.

Inoltre questi insetti sono particolarmente attratti dagli ambienti caldi quindi l’estate e le cucine sono per loro un paradiso. Questo non vuol dire però che non c’è il rischio di trovare le blatte anche in stanze completamente prive di ipotetico appeal, come il bagno e la camera da letto.

Blatte: come eliminarle definitivamente

Cercare di eliminare una blatta alla volta è inutile, non si fa nient’altro che decapitare un mostro che ha deposto le uova ovunque. Per riconoscere i vecchi nidi delle blatte basta cercare di notare la presenza dei loro escrementi. Si tratta di piccoli pallini neri piuttosto duri e lucidi e delle mute delle larve.

Non sempre però è possibile riuscire a scoprirle perché le blatte sono voracissime e spesso per loro il cibo scarseggia e quindi mangiano anche la cheratina delle mute per recuperare le proteine.

Da questo punto di vista può risultare davvero difficile scoprire un nido abbandonato a meno che in casa non ci siano enormi quantità di sporcizia, nell’ottica di una blatta ovviamente, su cui bacchettare.

Visto che questo è il periodo per la disinfestazione delle blatte, per scoprire come affrontare il problema in casa tua e soprattutto farlo senza ritrovarti a respirare polveri velenose e gas urticanti, rischiare di svegliarti con gli occhi che bruciano o con la gola dolente, ti proponiamo il manuale.

Potrai scoprire che cosa fare nel caso di invasione di blatte e come sconfiggerle in maniera naturale, senza conseguenze per la tua salute.

Autore dell'articolo: Francesca Gori